I pidocchi: diagnosi e trattamento. Guida pratica

Il prurito è un sintomo comune a molte malattie dermatologiche e spesso compare prima della manifestazione cutanea. Il prurito spinge la persona a grattarsi ripetutamente ed è frequente il riscontro dei segni da grattamento, lesioni che si presentano escoriate e a volte impetiginizzate (infezione superficiale della pelle).

Difficilmente, il prurito è l'attore solitario della patologia e quando ciò si verifica si parla di prurito sine materia, ovvero di un sintomo apparentemente non accompagnato o correlato a nessuna manifestazione dermatologica.

Tuttavia, nella stragrande maggioranza dei casi, il prurito recita sempre in coppia e proprio per questo è opportuno indagare il palcoscenico cutaneo alla scoperta della sua spalla.

I pidocchi

I pidocchi sono una causa molto comune e frequente di prurito alla testa, spesso responsabili di vere e proprie epidemie, soprattutto nelle comunità scolastiche.

Il prurito è continuo e intenso, localizzato al cuoio capelluto e più esattamente in sede retro-auricolare e nucale. Raramente, può estendersi su tutto il capillizio oppure verso la parte alta del dorso (prurito a mantellina).

L'identificazione delle lendini (uova) - che si presentano puntiformi di colore biancastro quasi grigio e attaccate al fusto dei capelli - è sufficiente a porre diagnosi di pediculosi del capillizio, dovuta al Pediculus humanus var. capitis. Solo le lendini situate a meno di 1,3 cm dall'emergenza del fusto sono considerate vitali e indice di un'infezione recente.

Lendine

Lendine di pidocchio

Il maschio del pidocchio è grande 1-3 mm mentre la femmina 2-3 mm. La popolazione presente sul cuoio capelluto non è molto numerosa e può comprendere 5-10 esemplari. Sono parassiti ematofagi, si nutrono del sangue dell'ospite (uomo) attraverso punture sul cuoio capelluto (2-3 volte al giorno).

Escoriazione

Il pidocchio non vola e non salta. Si sposta aggrappandosi ai capelli tramite uncini situati alle estremità delle zampe.

Il contagio

Il contagio è indipendente dall'igiene personale e avviene tramite:

  • contatto diretto: attraverso l'utilizzo di oggetti quali pettine, spazzola, biancheria per il letto, lenzuola, divano, schienali dei sedili (auto, treno...) oppure tramite i vestiti (berretto, sciarpa...) sugli attaccapanni;
  • scambio di abbigliamento infestato dai parassiti.

Il ciclo vitale

I pidocchi hanno una durata di vita di circa 30 giorni e non sono in grado di trasmettere malattie, ovvero non sono vettori di altri germi responsabili di malattie infettive.

Le femmine depongono circa 15-20 uova al giorno. Le lendini si schiudono dopo 6-10 giorni e i piccoli parassiti diventano adulti e quindi in grado di riprodursi e di depositare altre uova dopo 10 giorni.

Rarissimamente, il cuoio capelluto può essere infestato da un altro parassita: il Liposcelis mendax, noto anche come il pidocchio dei libri.

Trattamento

Il trattamento d'elezione deve eliminare sia il parassita sia le lendini. I piretrinoidi di sintesi sono i preparati maggiormente usati. Veicolati in gel, devono essere applicati sul cuoio capelluto per 15 minuti e poi rimossi con lo shampoo. Di recente, sono stati segnalati casi di resistenza a questo trattamento.

Un'alternativa è rappresentata da lozioni a base di complessi oleosi siliconati che applicati sul cuoio capelluto ricoprono i parassiti formando un film occlusivo che ostruisce le vie respiratorie del pidocchio che, insieme alle lendini, muore per asfissia. Trattandosi di un meccanismo fisico non sono documentate resistenze e il prodotto può essere impiegato tranquillamente anche in caso di re-infezione.

Infine, deve essere ricordato anche il vecchio rimedio della nonna, ovvero il pettine a denti stretti con il quale pettinare i capelli ciocca per ciocca sopra un tessuto di colore bianco sul quale cadranno sia i pidocchi vitali sia quelli morti in seguito ad un trattamento.

di Alessandro Martella

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con gli amici

Commenti

Tutti i commenti sono moderati: può passare qualche tempo fra l'inserimento e la pubblicazione.

22 febbraio 2011 - 18:34 | di rosa bianca

In un altro articolo sul sito dedicato ai bambini atopici, leggevo di un olio secco spray utilizzabile per *soffocarli*. Parliamo proprio di QUELL'olio secco spray? Semplice vitamina E? Che fa tanti altri prodotti con la stessa base? Ne avrei bisogno per la mia bambina, che credo essere stata contagiata dal cugino.
Grazie.

23 febbraio 2011 - 06:27 | di Alessandro Martella

Lo spray a base di vitamina E si chiama Liceko mentre quello a base di complessi oleosi siliconati Itax.

28 febbraio 2011 - 12:38 | di rosa bianca

La ringrazio per la sollecitudine. Credevo di non poter citare i nomi dei prodotti, ma visto che si può, le chiedo: lo spray della Vea alla vitamina E (tocoferolo acetato) produrrebbe lo stesso effetto? Avendolo in casa l'ho provato... Che dice?
Grazie,
Rosa Bianca

17 ottobre 2011 - 10:40 | di faby

ho una curiosità... è possibile trovare un solo ed unico pidocchio?? nonostante ci siano stati controlli dal pediatra e farmacista che ne negano la presenza... mia suocera sostiene di avere trovato un pidocchio !! ricontrolli adeguati ne hanno escluso la presenza...ma lei sostiene che potesse essercene solo uno (trovato da lei) ... è possibile ciò??!! per precauzione è stato cmq usato lo shampoo e l'olio apposito...ma vorrei togliermi ogni dubbio
grazie

17 ottobre 2011 - 12:09 | di Alessandro Martella

@faby,

molto strano perché i pidocchi sono molto prolifici e non perdono tempo a riprodursi... amano la famiglia numerosa. ;)

17 ottobre 2011 - 15:58 | di faby

Grazie,
è come immaginavo io :D

19 ottobre 2011 - 14:45 | di chiara

Liceko della Vea si può utilizzare in gravidanza ed allattamento?
grazie

19 ottobre 2011 - 15:29 | di Alessandro Martella

@chiara,

nessuna controindicazione! :)

24 giugno 2012 - 01:39 | di giovi

Il pidocchio "isolato" esiste eccome, ha ragione la nonna, forse non ha avuto tempo di riprodursi...I pidocchi corrono velocissimi ( più di 23 cm al minuto) e non è vero che non saltano, fanno dei piccoli retrosalti come avessero uno stantuffo, hanno quando corrono moltissime gambette pelosette come fossero ragnetti o micromillepiedi.

28 luglio 2012 - 09:56 | di Lis

Salve, io settimana [scorsa] mi sono accordo lavandomi di avere i pidocchi, perchè ho trovato sull'asciugamano due animaletti! Ho usato il sapone di marsiglia e ne sono scesi almeno un centinaio, sono andato a comprare la tinata che mi ha applicato mia mamma dicendo che l'ammoniaca avrebbe ucciso i pidocchi e ho acquistato il pettinino in famracia. Be' che dire, ho tolto tutto, il giorno dopo ancora 3/4 uova, il giorno dopo ancora 2 il giorno dopo nulla e idem il seguente! Dopo due giorni trascorsi senza controlli mi trovo con un solo pidocchio grande 2/3 millimetri e ancora qualche uovo nella fascia di quel brutto pidocchio. Ora per precauzione mi sono messo la schiuma che dovrebbe ammazzarli (acquistata in farmacia) e come leggevo prima, come mai un solo pidocchio? Probabilmente mi era sfuggito un uovo? Probabilmente me li hanno riattaccati? Io sono stufo di pidocchi...

30 luglio 2012 - 11:49 | di Alessandro Martella

@Lis,
prima di tutto non dare per scontato che si possa trattare di pidocchio meglio un consulto specialistico dal dermatologo il quale se dovesse confermarlo saprà cosa di indicarti di valido invece del rimedio della nonna.

11 novembre 2012 - 11:16 | di Punsia

ank'io ho trovato un solo pidocchio sulla testa di mio figlio, quando gli ho applicato la schiuma per il trattamento in quanto avevamo avuto un caso di pidocchi a scuola e avevo notato ke si grattava.Sono sicura ke era un pidocchio xkè mi è capitato di aiutare mia cognata a disinfestare anni fa, la sua bambina e quindi li riconosco. Così nn ho esitato un solo istante e ho agito subito...sono stata fortunata: era stato contagiato, ma sono sicurissima ke ne aveva solo uno! Secondo me vuol dire ke lo aveva preso proprio quel giorno o al max il giorno prima...sbaglio? Oppure può essere ke si faccia in tempo a scoprirlo prima ke cominci a riprodursi?E in quel caso s parla lo stesso di infestazione? x un solo pidocchio?

Lascia un commento

  • Lascia un commento. Non è consentito l'uso di codice HTML








massimo 2000 caratteri

Si prega di rispondere alla seguente domanda per confermare che il commento non sia spam:



I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dallo staff di Myskin.

Elenco dei post

Cerca nel sito

la newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle novità in campo dermatologico (nel pieno rispetto della normativa sulla privacy):


Consulto specialistico

Se hai problemi di salute o hai dubbi sul corretto percorso diagnostico iscriviti al forum e chiedi un consulto informativo gratuito ad un medico specialista, oppure cerca un dermatologo in tutta Italia.

I post del blog più letti
i test di valutazione

Sai come prevenire le più comuni patologie dermatologiche? come abbronzarsi senza rischi? sai tutto sul melanoma? Mettiti alla prova, è utile e divertente!

gli argomenti più cercati
La parola: Autoinoculazione

La propagazione e la diffusione di un'infezione batterica o virale sul corpo....