La Pitiriasi Rosea di Gibert: la guida completa per la diagnosi e la terapia

Di: 
Alessandro Martella

 

La micosi cutanea è la malattia con la quale viene quasi sempre confusa e come tale viene trattata con antimicotici topici da applicare su tutto il corpo oppure da assumere per bocca per alcune settimane.

La Pitiriasi Rosea di Gibert, descritta come roseola anulata per la prima volta nel 1798 dal dermatologo inglese Robert Willan e poi definita tale alla fine del 1860 dal dermatologo parigino Camille Melchiorre Gibert, sebbene, nella sua forma più classica presenti una morfologia molto caratteristica, spesso non viene correttamente diagnosticata.

Di seguito, le indicazioni cliniche per sospettarla e rivolgersi al dermatologo per una conferma.

Prima di tutto, la Pitiriasi Rosea di Gibert si manifesta principalmente nella fascia d'età tra i 10 e i 35 anni. E' più frequente in primavera ed in autunno e sempre in questo periodo è comune il riscontro di epidemie.

Quest'ultimo aspetto dipende dall'origine virale della malattia. In particolare, sebbene i dati della letteratura non sono unanimi per quanto riguarda l'ipotesi virale alcuni autori puntato il dito nei confronti del virus HHV6 o del HHV7 (human herpes virus 6 o 7).

Più esattamente la Pitiriasi Rosea di Gibert sarebbe la conseguenza di tale infezione virale che dapprima, localizzandosi alle alte vie respiratorie, potrebbe causare un mal di gola o un episodio simil influenzale anche di modesta entità, oppure un disturbo gastro-intestinale se, invece, dell'apparato respiratorio si localizza a livello digerente.

Successivamente, terminata al fase acuta di tali manifestazioni appena descritta, dopo 2-4 settimane compaiono delle tipiche chiazze sulla pelle.

Pertanto, prima di procedere con la descrizione delle manifestazioni cutanee, sottolineo che un soggetto con Pitiriasi Rosea di Gibert non è infettivo mentre lo era solo quando nelle settimane precedenti presentava ad esempio il mal di gola.

Chiazza madre

Inizialmente, compare un'unica e grande lesione, chiamata anche chiazza madre o medaglione o plaque initiale di Brocq di forma arrotondata, ovale e il cui diametro può variare dai 2 ai 10 cm. Si presenta ben delimitata con il margine è di colore rosa mentre il centro è più chiaro chiaro quasi dello stesso colore della pelle sana.

Chiazza madre di Pitiriasi Rosea di Gibert

Tutta la superficie cutanea della chiazza madre presenta un aspetto sgualcito, zigrinato.

Osservando attentamente il bordo della lesione è possibile notare un collaretto caratterizzato da una fine desquamazione. Questo particolare collaretto desquamativo è aderente alla periferia della chiazza mentre presenta un bordo libero verso il centro della lesione stessa.

Generalmente, la chiazza madre si localizza al tronco, al collo oppure in prossimità delle radici degli arti.

Eruzione secondaria

Successivamente, dopo 7-20 giorni dalla comparsa della chiazza madre compaiono in successione tante altre chiazze morfologicamente simili tra loro e alla chiazza madre stessa ma di dimensioni più piccole. Si manifestano simmetricamente al tronco, dove possono assumere una particolare distribuzione ad albero di Natale o a baldacchino, oppure al collo.

Eruzione secondaria

La Pitiriasi Rosea di Gibert quasi mai interessa il volto. Il numero delle lesioni tipiche dell'eruzione secondaria varia da soggetto a soggetto da poche a molte decine.

Terminata la comparsa di tali lesioni nell'arco di alcuni giorni o settimane la Pitiriasi Rosea di Gibert inizia a regredire, risolvendosi spontaneamente nell'arco di 3-6 settimane senza lasciare alcun esito sulla pelle.

Varianti cliniche

Esistono diverse varianti cliniche della malattia caratterizzate ad esempio dall'assenza della chiazza madre oppure da un'eruzione secondaria che interessa anche il viso, le ascelle o l'inguine. Inoltre, alcune di queste varianti possono associarsi a specifiche alterazioni ungueali quali il pittingo le linee di Beau oppure a particolari manifestazioni asintomatiche localizzare al cavo orale:

  • punteggiature purpuriche
  • chiazze ricoperte da induito grigiastro
  • anelli eritematosi
  • placca isolata di grandi dimensioni

La variabilità clinica può essere tale per cui a volte si può verificare anche la comparsa contemporaneamente della chiazza madre e dell'eruzione secondaria oppure altre volte prima dell'eruzione secondaria e poi, dopo alcune settimane, della chiazza madre.

Sintomatologia

Di solito è presente prurito la cui intensità è direttamente proporzionale alla desquamazione delle chiazze e generalmente compare solo durante la fase di regressione della malattia.

Terapia

E' buona norma usare idratanti e detergenti non aggressivi per la pelle per ridurre al minimo la desquamazione e di conseguenza la comparsa del prurito che quando presente deve trattato con anti-istaminici per evitare che il soggetto grattandosi infetti le lesioni favorendo la comparsa di un'impetigine.

A volte, soprattutto nei bambini può essere utile il talco mentolato per lenire il prurito.

Infine è sconsigliato assolutamente la somministrazione di cortisonici per via sistemica perché possono aggravare il quadro clinico della patologia che si manifesta una volta sola nella vita.

 

Commenti

@Fabio
sebbene entrambe le manifestazioni siano pruriginose è difficile confondere la PRG con la scabbia.

@Valentina,
nessun problema ad eseguire le vaccinazioni. Da quanto leggo mi sembra di intuire che si tratta di un bambino molto piccolo e se così fosse mi sembra strano che abbia la PRG

@Mara,
si è possibile che la chiazza madre non sia presente o forse già regredita e quindi non più evidente. Per le figlie stia tranquilla le manifestazioni cutanee della PRG non sono infettive

@Daniele,
a volte il decorso può essere di diverse settimane e fino a 4 sembrerebbe tutto nelle norma.

@Fabio
sebbene entrambe le manifestazioni siano pruriginose è difficile confondere la PRG con la scabbia.

@Valentina,
nessun problema ad eseguire le vaccinazioni. Da quanto leggo mi sembra di intuire che si tratta di un bambino molto piccolo e se così fosse mi sembra strano che abbia la PRG

@Mara,
si è possibile che la chiazza madre non sia presente o forse già regredita e quindi non più evidente. Per le figlie stia tranquilla le manifestazioni cutanee della PRG non sono infettive

@Daniele,
a volte il decorso può essere di diverse settimane e fino a 4 sembrerebbe tutto nelle norma.

Salve,
ho l'eruzione cutanea già da 1 mese su tronco, braccia, addome, gambe, insomma un po dappertutto. Sono stato visitato da un dermatologo all'IDI di Roma (uno dei migliori istituti del centro-sud). Il sospetto è quello di Pitiriasi Rosea di Gilbert, ma il dermatologo mi ha comunque prescritto le analisi del sangue (Emocromo, urine, TPHA, VDRL, tampone faringeo), che comunque hanno escluso il rischio di sifilide. Il problema è questo: sono alla 4a settimana ma molte macchie hanno ancora un colorito vivo (rosa, rosso), mentre alcune stanno "seccando", come se stessero maturando. Non ho applicato su di esse nulla (ne creme idratanti, ne olii, ne pomate) aspettando che scompaiano, ma nulla! Dopo quanto tempo devo iniziare a preoccuparmi? grazie mille

buonasera dottore,
Mi è appena stata diagnosticata anzi "sospetto rosea di Gilbert." In quanto mi sono apparse tante macchie sul torace da 6 giorni con prurito praticamente assente ma la cosa strana è l'assenza della macchia madre.inoltre la dermatologa mi ha prescritto esami del sangue,emocromo,ves,anticorpi anti morbillo e anti rosolia..(giá fatte da piccola)..è possibile che la macchia madre sia assente?..ho 32 anni e due bambine di 3 e 7 anni e non vorrei attaccare qualcosa anche a loro:( . Grazie

Buonasera dottore ha mio figlio di 16 mesi é stata diagnosticata la prdg ha solo la chiazza madre da un mese! Ma posso vaccinarlo tranquillamente?? A giorni dovrebbe fare il vaccino morbillo parotite rosolia! Grazie mille Valentina

Bounasera dr: vorrei sapere se la pitiriasi possa essere confusa con la scabbia? E si possono verificare sintomi simili? Può causare un puritito notturno? Grazie in anticipo

@Marzia,
grazie per aver condiviso la tua esperienza. Lieti se ci aggiornassi sul decorso.

@sara,
prima di tutto spero che tu sia rivolta ad un dermatologo per una diagnosi di conferma perché è strano che le macchie siano presenti anche sul viso.

Buongiorno, anche io ho la pitiriasi rosea di Gilbert che mi si è manifestata sul tronco ,sul collo, sulle braccia, sulla schiena e su tutto il viso...ormai sono passate quasi 3 settimane dalla comparsa della chiazza madre e 1 da quando mi sono comparse tutte le altre chiazze sul corpo però non ho notato nessun miglioramento! Prendo l'antistaminico e idrato la pelle però fra 19 giorni inizia la scuola e sinceramente mi vergogno moltissimo ad andarci con la faccia piena di tante piccole chiazze rosse ...quindi volevo chiedere fra quanto tempo la malattia inizierà a regredire? E poi esiste qualcosa che me la faccia passare più velocemente? GRAZIE

Eccoci qua, dopo 2 settimane , visita col medico di base , pronto soccorso e dermatologo ci siamo: pitiriasi rosea di Gilbert...
Le macchie nell'arco di una settimana si sono estese a tutto il corpo, per il momento viso e piedi sono salvi,Il prurito è davvero feroce ed insopportabile!
Mi chiedo quando finirà di prudere , non posso pensare di stare così per 6-8 settimane!!!!
Solidarietà a tutti !!!
;)

@maria gigliola
prima di tutto sarebbe opportuno che fosse visto da un dermatologo perché è facile confondere la PRG con altre patologie. Poi per quanto riguarda la sifilide non c' è nessun nesso ma si tratta solo di una possibile diagnosi differenziale perché le patologie possono entrambe mimare aspetti clinici molto simili tra loro

Sono un pò preoccupata, come mai spesso si associano le macchie della pitiriasi alla sifilide? quale è il nesso?
Io ho un bambino di 7 anni e la sua pediatra gli ha diagnosticato la pitiriasi. Da quello che leggo difficilmente viene prima di una decina di anni. E' possibile che lui l'abbia già contratta? Eppure deve essere per forza pitiriasi perchè le caratteristiche sono quelle. Io poi me la ricordo perchè l'ho avuta, ma appunto ero un pò più grande, circa 13 anni. Mi preoccupa questo particolare dell'età, potete darmi una risposta. Grazie mille!

@claudio,
si certo non è una novità!

Buongiorno, ma non è possibile contrarla due volte?
grazie

Saluti

@antonella,
probabilmente questo ritardo diagnostico e inutile trattamento non sarebbe successo se il consulto fosse stato rivolto ad un dermatologo. Ad ogni moo per il prurito oltre all'antistaminico è utile idratare la pelle e usare detergenti non aggressivi e schiumogeni

@ema,
dalla tua descrizione non è possibile formulare nessuna ipotesi. Meglio un consulto dermatologico

@Slvia,
è solo un caso

@Chiara,
le macchie con il tempo inizieranno a dequamare e a schiarirsi al centro

@rosanna,
ininfluente

@Veronica
nessun problema per quanto riguarda l'esposizione al sole. Non condivido invece, quella delle lampade per le conseguenze per quanto riguarda il rischio i tumori cutanei

@sabrina,
non credo proprio. Hai chiesto il consulto di un dermatologo?

@Arianna
grazie per i complimenti e mi spiace ma non esercito a Roma e/o dintorni

@Francesca,
il tutto dovrebbe autorisolversi.

@Michela,
è necessaria un pò di pazienza per la risoluzione completa del problema

@mininno massimo
certo nessuna controindicazione assoluta!

Pitiriasi rosea..gentile dottore vorrei sapere se durante la terapia posso andare al mare..
GRAZIE

Ho la pitiriasi da un mese. La fase acuta e passata e non ho più prurito. Solo che adesso la pelle mi brucia ed è proprio come se avessi avuto scottature:si è ispessita e raggrinzita a mò di vecchio. È normale? E soprattutto. .. passerà? ? mettendo crema base essex per idratare ma non sembra migliorare.
Grazie

Salve! Anch'io nell'autunno dello scorso anno ho avuto la pitiriasi rosea di gilbert e sono guarita nel giro di un mese, ma dopo nove mesi ho ancora delle macchie bianche sulla pancia e sulle braccia. Spariranno da sole o è il caso di applicare una crema specifica? Grazie in anticipo!

Buonasera dottor Alessandro, ho girato vari siti e lei mi sembra uno di quelli con piu' esperienza, per caso ogni tanto fa visite anche a Roma? Da 3 settimane ho una macchia rosa di 4cm in alto al braccio e da 3 giorni sono comparse le altre 3 (una oggi), un po' in ritardo rispetto alla norma. In contemporanea ho avuto mal di schiena, dopo aver sollevato 70chili (che ancora non passa), stanchezza, febbretta a 37gradi (di solito ho 35.5), diarrea frequente,un problema intimo,non so se hpv(domani prendo i risultati), una settimana fa mal di gola e bronchite che sembra essere gia' passata. Ora ho anche la disidrosi sulle dita,che mi viene ogni anno appena inizia a far caldo. Dimenticavo che quest anno per la prima volta ho anche fatto tantissimi sternuti,quindi forse allergia primaverile. Insomma mi e' venuto tutto insieme nell'arco di 1-2mesi, non vorrei andare da un dottore che non riesce a correlare tutti questi sintomi..chi mi consiglia a Roma che forse riesce a dirmi che problema-problemi ho? La ringrazio in anticipo

Un mese fa ho fatto un intervento all'ernia e dopo 10 giorni mi sono comparsi puntini rossi in tutto il torace, sulla schiena, alcuni sulle braccia e una chiazza grande in mezzo alle gambe ma nessun prurito. Dalla settimana scorsa i puntini sono diventati sempre più grandi e sempre più rossi, si sono estesi anche sul seno fino a sotto il volto, sul pube fino alla chiazza madre, e mi danno molto ma molto prurito, tanto che gli antistaminici non fanno un gran ché. Quello che Vi chiedo è se questo stato/malattia può essere dovuto all'intervento che ho fatto? Tra una settimana andrò al mare, ci sono controindicazioni a prendere il sole? Grazie in anticipo.

Salve, ho avuto per la seconda volta la pitiriasi rosea di gibert, Volevo sapere se dopo la fine della pitiriasi posso prendere il sole o fare una lampada? Le bolle sono del tutto guarite, sono rimaste solo piccole pellicine,!!! Grazie

sulla pitiriasi rosea ho trovato tanttisssimi spiegazioni utili. Infece a me interessava sapere se in tutto il tempo che passa cioè dalle 4 a 6 settimane nel frattempo prendermi qualche vitamine o qualcosa che aumenti le difese immunitarie e quali? grazie Rosanna

Ciao a tutti! anche io ho la pitiriasi rosea di gibert...qualcuno mi può dire come faccio a capire quando sta x passare? Grazie

Buongiorno, il medico una settimana fa mi ha diagnosticato la pitiriasi, nello stesso periodo a mio figlio (1 anno e mezzo) sono uscite delle bolle sul viso che oggi la pediatra ha diagnosticato come impetigine, mentre a mia figlia (tre anni e mezzo) ha diagnosticato una faringite da streptococco.
E' un caso o devo pensare che sia tutto collegato?
Grazie per la sua risposta.

@Eufemia: non preoccuparti di solito passa anche senza usare particolari creme.
Io ho il caso di mio fratello che ne è rimasto affetto per circa 6 mesi, poi da sè è sparito tutto.

Ciao a tutti è da più di 2 mesi che ho la p.r.d.g nn ho prurito eccessivo..ci sn g che rimangono chiare quando sono stressata oppure ho mangiato un po troppo alla sera si infiammano..è veramente un disagio. Utilizzo delle creme oppure un bagno schiuma per nn alterare il ph della pella..mah è brutto dirlo che se nn mi lavo sto meglio se no si infiamma.mah cn il sudore può irritarsi..penso anche che avendo l animia mediterranea e in più il ferro a terra e ho mancanza di vitamine basi per nutrire il corpo; questa è la causa per cui le ho avute e le ho ancora sto facendo una cura di acido folico per integrare le vitamine basi e sto meglio...in questi gg alla sera mi sento troppo debole cm se avessi la febbre mi guardo la pancia e si sn infiammate..è veramente brutto ti butta giù. .ci vuole pazienza e tanta serenità in bocca a lupo a tutti voi buiba pasqua eufy

Ciao. Da 2 settimane ho sul petto delle piccole machie di colore giallo con il bordo un po rozza senza prurito. Cosa può essere?

caro dottore
25 anni fa ho avuto la pitiriasi di Gilbert.Una sett fa sono andata dal medico in quanto comparsa la chiazza madre e lui mi risponde no sarà un fungo,mi prescrive una pomata Lomexin (euro 9.70),che utilizzo x ! settimana ma senza risultato.Oggi sono a casa con il raffreddore il medico mi viene a visitare e alla fine gli faccio vedere che sono piena di macchie in tutta la pancia,collo ...,dopo averle osservate ah si questa è la pitiriasi rosea,ora curiamo il raffreddore poi pensiamo a questo....dopo ho preso il telefono e ho chiamato un centro privato x un consulto dermatologico .nel frattempo cosa devo usare x la doccia e x il prurito?grazie tante

@Martina,

la PRG non lascia esiti, motivo per cui spero non si sia trattato di un altro problema. Per quanto riguarda le lampade le sconsiglio, dato che è nota la loro importante azione quale fattore di rischio per il melanoma.

@Francesca,
potrebbe tranquillamente trattarsi di un altro problema diverso dalla PRG. Dovresti cercare di anticipare la visita dal dermatologo per un consulto.

Grazie dottore, le macchioline al tronco stanno scompatendo ma stasera ho scoperto che ho delle bollicine anche sulle gambe, com'é possibile? Dato che ho la prenotazione con il dermatologo per il mese prossimo come devo comportarmi ora? Metto la crema e uso l'olio anche sulle gambe? Devo preoccuparmi?
Grazie

Salve Dott. Martella, mi è iniziata la P.R.di Gibert circa un mese e mezzo fa'.
Ad oggi il prurito è sparito e le macchie rosse sono diventate bianche.
Avendo la pelle olivastra queste chiazze sono particolarmente evidenti e dato che mi sposo a maggio gradirei che il decoltè e le braccia (dove ho la chiazza madre e dove il segno è più evidente) siano perfette.
Sto pensando ad iniziare ad utilizzare scrub e lampade solari. Lei cosa mi consiglia?
Grazie
Saluti

@Alberto,
grazie per la tua esperienza. Non escludo che in futuro prossimo ci possa essere una revisione delle conoscenze per quanto riguarda tale patologia. Intanto, però, nel tuo caso sarebbe interessante capire se effettivamente si tratta sempre di PRG oppure di un'altra patologia che dovrebbe essere considerata in diagnosi diffenziazle.

@Andrea,
ti ringrazio per la fiducia nei miei confronto ma dalla tua descrizione non è possibile ipotizzare una diagnosi. Ti consiglio di consultare un dermatologo sempre che tu non l'abbia già fatto.

Salve,ho 45 anni e circa un mese fa mi sono uscite alcune macchie nell'interno coscia sinistra...poi col passare del tempo è diventata un enorme macchia rossa del diametro di circa 5cm (tutto attorno al pube) e in piu 2 macchie circolari sul braccio sinistro e una sull'addome...premetto che ho fatto esami sangue con test hiv e sifilide risultati negativi....chiedo cortesemente un parere all'esperto di cui vedo molto preparato. Grazie infinite

Gentile dottore,
La ringrazio per il grande lavoro che sta operando, per questo disturbo, che, come ho potuto notare, affligge non pochi di noi. Sono del parere però che siano da rivedere molte delle certezze riguardo alla pitiriasi. Secondo me ( e ne parlo da paziente, non sono un medico) e da quanto ho potuto leggere: 1) la pitiriasi rosea di Gilbert appare più volte nel corso della vita e non una soltanto. Io ne sono afflitto da circa 14 anni e negli ultimi anni le macchie permangono mesi senza mai sparire del tutto. 2) come già anticipato, le recidive sono la norma. 3) Le macchie guariscono, sì da sole, ma con un decorso molto più lento rispetto alle 4 - 6 settimane.
Nel mio caso specifico ho smesso tutte le cure prescrittemi, non avevo miglioramenti, le macchie continuavano ad uscire e io mi imbottivo di farmaci e creme. Ora me le tengo e lascio che facciano il loro percorso. Attualmente ne ho 2 dietri le spalle, una sul fianco all'altezza dell'inguine, e 3 sulla gamba sinistra, tutte poco sopra la caviglia, di cui una madre e l'altra parecchio brutta,e squamosa. La terza è presente da giugno. Non è più visibile come le altre ma c'è, è lì latente. Ho poi alcune piccole macchiette sotto gli occhi, che, se toccate anche per sbaglio, si "risvegliano" e prudono.
Spero di essere stato utile e aspetto un riscontro altre dagli altri pazienti che abbiano notato le stesse cose. Dal canto mio, spero solo che un giorno possano sparire per non tornare mai più.
Grazie per l'attenzione.

@Francesca,
non dovrebbero esserci problemi di massima!

Ciao, ho la pitiriasi da una decina di giorni e si é diffusa sul tronco e sul collo e il dermatologo mi ha prescritto, fra gli altri farmaci, il Provita oil sapone, senza specificare quale e la farmacista mi ha dato il Provita oil olio detergente con estratti di calendula, vitamina E e acido glicirretico che costa ben 23 euro..ora io mi ricordo che il dermatologo mi ha detto di specificare che sia il sapone perché devo usarlo al posto del bagnoschiuma. Leggendo olio detergente mi é venuto il dubbio e ho letto gli ingredienti e c'é anche la paraffina liquida. Dato che non mi é possibile contattare il dermatologo a breve volevo sapere: va bene come sapone da sostituire al bagnoschiuma?

@massimiliano
ho letto con attenzione quanto hai scritto e desumo che la tua storia clinica è articolata, motivo per cui non mi è possibile rispondere in maniera accurata e professionale e ti consiglio di consultare i medici che stanno estendo il tuo problema.

@Edoardo,
molto probabilmente nel tuo caso ci saran stati dei validi motivi per cui il dermatologo ha ritenuto opportuno suggerire quel tipo di terapia che hai riportato

@john
molto probabilmente sì

il dermatologo mi ha diagnosticato la pitiriasi rosea con assoluta sicurezza, ed in effetti i sintomi sono esattamente quelli descritti anche se io ho più di 35 anni. non ha accennato neppure alla possibilità che fosse sifilide secondaria, cosa che invece mi aveva spaventato avendo notato l'apparente somiglianza di alcuni sintomi. ora leggo qui che effettivamente potrebbero essere confuse. ha fatto bene il dermatologo a non farmi fare esami? il decorso in effetti è in linea

Buongiorno,
dopo una settimana dalla comparsa dei pomfi e di forte prurito sono andato dal medico di base che mi ha prescritto 12gg di cortisone (deltacortene 25mg) e 12gg di antistaminico (zirtec). A metà della cura vedendo che i pomfi diminuivano ma il prurito no sono andato da un dermatologo. Mi è stata diagnosticata una sospetta pitiriasi rosea con probabile diatesi allergica (penso sia sospetta pechè non è stata trovata la macchia madre). La cura è quanto segue: dirahist in compresse. 2cp alla sera + 2cp alla mattina per 5gg di dirahist, 2cp alla sera + 1 cp al mattino per 7 giorni, 1cp alla sera + 1cp al mattino per 7gg, 1 cp alla sera + 1cp di zirtec per 15gg. Inoltre devo seguire una dieta per evitare cibi ricchi di istamina, usare una crema per il giorno e un preparato per la notte. Volevo un parere, perchè oltre alle creme la cura per pillole mi sembra molto lunga e a quanto ho letto il problema può essere risolto anche senza l'uso di farmaci.

Vi ringrazio in anticipo per la vostra professionali e per il servizio che svolgete.

Edoardo

la terapia omeopatica che sto seguendo è la seguente:
1) 2 lt di acqua al giorno composta da una soluzione di vari tipi di gocce per la disintossicazione della categoria DIS - FM - REMARK , ALFA E OMEGA
2) terpenal in cp = antistaminico per prurito e bruciore;
3) catalizzatori in fiale da prendere prima dia ndare a dormire;
4) antioxido 3 volte al dì
5) enzymo 2 volte al dì
6) depurin A 3 volte al dì per 10 gg al mese per tre mesi;
7) trascorsi i 10 gg al punto 6 prendere origano 3 volte al dì
8) trascorsi i 10 gg del punto 7 egulmint 3 volte ak dì per 5 gg
9) 5 gg di pausa e riprendere il punto 6 - 7 - 8.
ho uniziato il 8/11/13 prox visita di controllo il 29/1/14.
cosa ne pensa di questa terapia?

Il medico diceva che la reazione è normale perchè tutte le tossine venivano buttate fuori dagli organi compromessi.
Ora posso dire che il viso è migliorato mentre le macchie sulla schiena, torace e addominali sono ancora abbaastanza visibili anche se non come prima.
CHiedo a VOi esperti:
1) E' CORRETTA LA TERAPIA CHE STO SEGUENDO PER GUARIRE LE MACCHIE OLTRE CHE A RIEQUILIBRARE IL SISTEMA IMMUNITARIO.
2) PERCHE' I RISULTATI DELLA TERAPIA SONO PIU VISIBILI SUL VISO E MENO SUL RESTO DEL CORPO?
3)SI GUARISCE DAVVERO DA QUESTE MACCHIE?

salve,
nel mese di luglio mi sono apparse delle macchie sulla schiena la cui diagnosi della mia dermatologa è stata :pitiriasi rosea.
La situazione è andata sempre piu degenerando nonostante seguissi la terapia della dott.ssa con cortisone a cp e crema emoliente a base di zinco.
Infatti verso la fine di settembre, dopo che sembravo essere migliorato al rientro dal mare in Sicilia, uan mschera di macchie rosse associata ad un forte bruciore è apparsa su tutto il viso e spesso si aprivano sulla fronte delle ferite come se mi fossi tagliato con la lametta.
La deramtologa dopo una visita accurata mi disse che si trattava sul viso di dermatite seborroica. Ho dovuto smettere il cortisone perchè gia in uso da settimane.
A causa di tutto ciò ero diventato un mostro, mi guardavo allo specchio e piangevo continuamente: subentrò una depressione profonda in ottobre.
Parlando con persone che hanno accusato stessi sintomi con le stesse macchie, mi è stato consiglaito di parlare con un omeopata, il migliore a Modena: pediatra, medcio chirurgo, sepcializzato in omeopatia e tossicologia, malattie coroniche e allergiche.
Ho fatto una visita dalla quale è emerso un'azzeramento del sistema immuniotario dovuto da un'intossicazione da farmaci e/o alimentare che ha compromesso a sua volta tre organi: fegato, pancreas e polmoni.
Sto seguendo una terapia di dinsintossicazione e di ristabilizzazione del sistema immunitario associato ad una corretta alimentazione a base di molte verdure ma nahce di carne e carboidrati quest'ultimi concentraqti solo a pranzo.
Vi giuro che il primo mese la mia depressione è aumentata maggiormente perchè questa terapia mi ha accentuato ancora di piu tutti sintomi: le macchie sono aumentate e porpagate anche sul torace e addome, bruciore e prurito da non riuscire a dormire la notte, per non parlare il viso, un pomodoro.

@Sara,
a volte il decorso della PRG può essere particolarmente lungo, anche di diversi mesi. Nessun problema per quanto riguarda il topico utilizzato per le smagliature.

@Paola,

la Pitiriasi Rubra Pilare e la Pitriasi Rosea di Gibert sono due patologie totalmente differenti tra loro. Qual è esattamente il tuo problema?

@Adele,

il dubbio è legittimo e solo una valutazione dermatologica potrà chiarirlo. Ti consiglio di consultare il tuo dermatologo

@parmacos
potrebbe trattarsi di un'altra patologia oppure la tua essere una patologia differente e quindi infettiva

Salve, anch'io come tutti qui del resto ho preso questa "simpaticissima"malattia sono se non sbaglio alla terza settimana quasi.
Volevo sapere se il prurito tremendo che ho in testa, sul cuoio capelluto può derivare dalla pitiriasi rosea. Mi da più fastidio questo che i bollicini che ho addosso, anche xché assumo un'antistamico, il telfast è corretto?!la dottoressa però mi ha detto che quella che ho sul viso e alll'attaccatura dei capelli ( in fronte cioè) è dermatite seborroica che ne pensa?e cosa posso fare x il prurito in testa?grazie mille per la sua attenzione e disponibilità

Il mio dermatologo mi ha detto che sono affetto pitiriasi rosea e che la stessa non e' contagiosa ma da qualche giorno anche mia sorella e' affetta dallo stesso problema. Come mai ?

Salve e da più di 30 giorni che ho una macchia sotto al seno simile alla macchia madre per quanto riguarda la pitiriase rosea ...ma non ho altre macchie per il corpo...avevo solo un prurito per tutto il corpo ma non nessuna macchia di nessun genere ,il mio medico mi ha dato un antistaminico e il prurito sembra passato.
Mi chiedevo può essere pitiriasi rosae solo con la macchia madre o è una micosi .sono molto preoccupata .
Ho donato il sangue e le analisi sono tutto ok ...quindi anche test per sifilide negativo anche se non ho rapporti extra la fanno comunque....

Fatemi sapere sono preoccupatissima ...

Salve al club! Oggi e' il 22-esimo giorno di pitiriasi rosea. Dal primo giorno fino al 14-esimo giorno l'hanno diagonsticata come varicella. Ieri che era il 21-giorno essendo che la macchie e il rash si stavano espandendo di brutto, e adesso hanno ricoperto tutte le braccia, collo, corpo, cosce, e si stano espandendo sulle mani, gambe, piedi e alcune sulla faccia, sono andata di nuovo dal dottore che mi ha diagnosticato fermamente con pitiriasi rosea. Fino a ieri ho usato raramente solo una soluzione di calamina (perche dopo che sentivo la pelle seccata la calamina mi facceva sentire bruciore) e antihistaminici (una pasticca ogni sera dal secondo giorno della comparsa delle macchie).
Da ieri, il medico mi ha prescritto una crema emolliente e anche una steroide (per le parti dove ho bruciore piu' forte).
Ho letto su internet ma non riesco a capire bene il punto dei sintomi che accennano alla fine della malattia.
Ho notato in me che la situazione peggiora se sono in contatto con l'acqua e in piu' mi preoccupano molto le complicazioni descritte nel link: http://www.inerboristeria.com/pitiriasi-rosa-versicolor-rubra-pilaris.html
Qualsiasi consiglio sarebbe gradito sepecificatamente su come comportarsi (cosa evitare, immagino che devo evitare di sudare) e con che frequenza fare la doccia, usare o meno saponi e shampoo, contatti con l'acqua etc.
Adesso sono in una fase che il rash sul collo oltre ad essere orrendo da vedere mi brucia terribilmente. Consigliate anche l'uso di qualche olio specifico tipo olio di mandorle e/o bio-oil etc?
Grazie mille in anticipo. Tanti cari saluti.

Salve, premetto che sono alla 31 sett di gravidanza. La macchia madre mi è venuta a fine ottobre vicino all'ascella, però non riconosciuta dal medico e dalla ginecologa è stata trattata con Lamisil. I primi di dicembre non vedendo miglioramenti sono andata dal dermatologo che mi ha parlato della Pitiriasi rosea. Mi ha detto anche che in 6 settimane guariva spontaneamente e di non preoccuparmi per il feto. Ora io son sempre più piena di macchie anche grosse sui lati del pancione e dai fianchi a sotto le ascelle,e che prudono molto. Mi chiedevo se era normale che dopo 2 mesi non ci siano ancora miglioramenti e se magari l'olio di mandorle, che uso per le smagliature, non peggiori la situazione. Grazie per la sua disponibilità.

@claudio
nessuna controindicazione

@Silvia
ritengo che invece del farmacista avrebbe dovuto consultare un dermatologo!

@Martina,
non esistono forme congenite! e poi è molto strano che tua abbia un numero così elevato di recidive di PRG. Consiglio di rifare il punto della situazione con il dermatologo per capire se effettivamente la diagnosi è corretta!

@Anna
sono descritte le recidive anche se non così frequenti come nel caso di Martina

@marco
prima di chiedere un consiglio è necessario capire esattamente qual è il tuo problema. Pertanto, ti consiglio di rivolgerti ad un dermatologo

Mi é capitato di avere la pitiriasi rosea e dopo diverse visite( e medicinali inutili) per medici e ospedali ho avuto la fortuna di trovare un dermatologo ben preparato che mi ha dato l'antibiotico giusto per la tonsillite che mi aveva causato la pitiriasi. In tre giorni mi é scomparso il bruciore e nel giro di una decina di giorni anche le macchie... Ho solo usato oltre all'antibiotico una crema idratante per attenuare l'estrema secchezza della pelle nella parte interna delle macchie

Aggiungi un commento